Skip to content

IL PECCATO E LA VERGOGNA – ASPETTANDO LA TERZA PUNTATA

6 settembre 2010

Ha debuttato la scorsa settimana con un doppio appuntamento la prima fiction inedita dell’autunno 2010, Il Peccato e la Vergogna. Gabriel Garko e Manuela Arcuri, che proprio oggi iniziano le riprese di Bang Bang, serie in 4 puntate che vedremo la prossima stagione, hanno appassionato in questo finire d’estate quasi 6 milioni di telespettatori e il 28% di share.

E’ un produzione della Ares Film (già Janus) con la sceneggiatura di Teodosio Losito (Il Belle delle Donne, L’Onore e il Rispetto, per citarne due tra le più note) ambientata nella Roma del Fascismo.

Amori, ossessioni, delitti e un Garko che più cattivo non può essere, spietato e senza cuore e una Arcuri vittima di violenze, soprusi e di una serie di disavventure che la cambieranno profondamente.

In attesa della terza puntata, in onda mercoledì e ricca di colpi di scena, facciamo il punto della situazione con i riassunti delle prime due puntate.

Nella prima puntata il giovane Nito Valdi (Garko) esce dal carcere dopo aver scontato una breve condanna. Ad attenderlo c’è Toni, il suo unico amico, conosciuto in orfanotrofio, dove Nito, ancora bambino, era stato abbandonato dalla madre.  I due ragazzi cominciano a lavorare per il Bisonte, un temibile boss, che dà loro l’incarico di punire un suo debitore, Guido Tabacchi, ladruncolo alcolizzato. Nito, però, non riesce a contenere la violenza ed il povero Guido finisce per perdere un occhio. Valdi, non pago, si reca in ospedale per minacciare la sua vittima ma al capezzale dell’uomo vi trova la figlia, la bellissima e vivace Carmen (Arcuri), di cui si innamora subito perdutamente.

Carmen, che con il suo lavoro di modella in una scuola d’arte, mantiene la madre Mina e la sorellina Stella, è conquistata da Nito che le promette di sposarla. Ben presto, però, la giovane scopre la vera natura di Valdi e non esita a lasciarlo. Intanto Carmen una mattina, correndo in bicicletta, si scontra involontariamente con Giulio, laureando in medicina, secondogenito di Francesco ed Elena Fontamara, ricchi commercianti fedeli al fascismo.

E’ un incontro fugace ma per Giulio è un vero colpo di fulmine. Mentre il ragazzo cerca il modo di ritrovare la bella fanciulla, il fratello maggiore Giancarlo, simpatico scavezzacollo, prepara le nozze con la nobile Arabella Casati e la sorella minore Elisa sta per uscire dal collegio. Gli spensierati ragazzi non immaginano lontanamente la sconvolgente notizia appena appresa dai genitori: la madre Elena ha origini ebraiche quindi, secondo le nuove leggi sulla razza, lei ed i suoi figli sono ebrei.

Nel frattempo Nito, ossessionato da Carmen ed accecato dall’ennesimo rifiuto della ragazza, tenta di farla prostituire costringendola ad entrare alla Rosa Rossa, il bordello del Bisonte, per farle ripagare i debiti contratti dal padre. Qui i due conoscono la tenutaria, la volitiva Bigiù. Quella notte stessa, Nito e Toni, si recano a casa di due vecchietti, i coniugi Miglio, in debito con il boss. Le cose, però, non vanno come previsto: Toni rimane ucciso e Nito, disperato, massacra i due vecchietti. Quindi Valdi cerca riparo dal Bisonte che tenta di farlo costituire. Per il giovane però lasciare Roma e quindi Carmen è impossibile. Nito, in un accesso di rabbia, uccide allora anche il suo capo.

Tutto sembra perduto per Valdi quando interviene Bigiù che, spinta da un’irrefrenabile passione per il giovane, riesce a farlo entrare nella polizia fascista, grazie al suo rapporto con il commissario Del Buono, uomo privo di scrupoli. Bigiù, tuttavia, intuendo ciò che Nito prova per Carmen, libera la ragazza prima che possa prostituirsi.

Siamo ormai alla fine del 1938. Nonostante i divieti imposti dalle leggi razziali Carmen è a servizio dal dottor Gilsenti, medico ebreo, mentre Nito, al soldo di Del Buono, depreda le famiglie ebree dei loro beni. L’ultimo dell’anno Nito ed i suoi compari irrompono a casa Gilsenti dove trovano l’anziana madre in compagnia di Carmen. Carmen cade inevitabilmente sotto le grinfie di Valdi che la violenta brutalmente e la sfregia in viso, accompagnata da Mina, va all’ambulatorio in cui opera Gilsenti, e lì ritrova Giulio, allievo del professore, che riesce a nascondere la ragazza in una villa al mare lontana da Nito.

Ma quest’ultimo è un uomo senza pace e continuerà a cercarla.

Seconda puntata

Superata la convalescenza, grazie all’intercessione di Giulio, orami innamorato di lei, Carmen inizia a lavorare come commessa nel negozio di stoffe dei Fontamara.

Intanto Elisa, l’ultimogenita dei Fontamara, circuita dal tenebroso Nito, lo informa del legame tra Carmen e suo fratello Giulio. Nito uccide Del Buono e tenta poi di prenderne il posto da commissario, grazie all’intercessione del capo del Dipartimento per la difesa della razza, Dilmo Duranti.

Bigiù, invece, ha finalmente capito di essere stata manipolata dal pericoloso Valdi e temendo per la sua vita, cerca un modo per neutralizzarlo.

Intanto lo scavezzacollo della famiglia Fontamara, Giancarlo,  ha messo gli occhi su Carmen e inizia a corteggiarla. Ma Carmen non sa che Giancarlo è il fratello di Giulio, visto che il ragazzo ha pensato bene di presentarsi con un nome falso: Mario. Quando Carmen ormai pensa di aver di nuovo riscoperto l’amore, Giancarlo sparisce improvvisamente. Il giovane Fontamara non vuole far insospettire la sua promessa sposa, Arabella, e in più ha ricevuto la chiamata alle armi: deve partire per l’addestramento.

Dopo aver inutilmente provato a rintracciare Mario, Carmen cade in un profondo stato di depressione. Mina, la madre di Carmen, si rivolge a Giulio che continua a prendersi cura della ragazza come ha sempre fatto. La Tabacchi si rimette in fretta ma, tornata in negozio si sente nuovamente male. Consigliata dalla direttrice Silvie, Carmen va da Gilsenti, il quale dopo un’attenta visita medica, la informa che aspetta un bambino. Per Carmen è una notizia insopportabile che tace a Giulio.

Quest’ultimo, intanto, è stato messo a conoscenza da Gilsenti degli orrori dei campi di concentramento nazisti, e chiede a Carmen di aiutarlo a far arrivare negli Stati Uniti alcuni disegni fatti da un internato,nascondendoli nelle stoffe pronte per le spedizioni. Qualcosa, però, va storto ed i disegni finiscono nelle mani di Francesco Fontamara che convoca Carmen nel suo ufficio per licenziarla.

Mentre Carmen cerca di giustificare il suo gesto, vede una foto in cui sono ritratti i tre figli Fontamara tra i quali riconosce il “suo” Mario. La ragazza, incredula, è sopraffatta dallo sconforto e sviene… (riassunto dal sito Mediaset Fiction)

7 commenti leave one →
  1. lilla permalink
    7 settembre 2010 14:00

    Ho cominciato a guardare la fiction molto prevenuta normalmente la Arcuri è bella ma piuttosto inespressiva, idem Garko, devo dire che entrambi finalmente hanno migliorato le interpretazioni poi la storia trascina senza intoppi e lungaggini, non male, proprio non male.

  2. claudio permalink
    9 settembre 2010 00:11

    Molto appassionante la fiction, speriamo che alla fine amazzino Nitto Valli.

  3. roberta da palermo permalink
    9 settembre 2010 21:50

    NITO VALDI CMQ

  4. Anonimo permalink
    11 settembre 2010 22:23

    chi sarà la mamma di Nito?

    • lilla permalink
      12 settembre 2010 12:38

      Credo sia la signora Fontamara

      • ileana permalink
        16 settembre 2010 00:34

        Penso che la madre di Nito sia la signora Fontamara. Giancarlo si è innamorato di Piera?

  5. lilla permalink
    17 settembre 2010 11:31

    La mia ide è che Giancarlo non ama Carmen ne è preso dal punto di vista fisico ma per il resto non si trova, basta vedere che quando la incontra nel fienile cerca solo il dialogo ed è lei che gli fa le avances, sicuramente con Piera c’è un rapporto più intimamente emotivo vedremo……

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: