Skip to content

TV USA: SMALLVILLE RINNOVATO E LA SPADA DELLA VERITA’ IN PERICOLO

5 marzo 2010

Smallville non era stata inclusa nella lista dei rinnovi di massa fatta da CW il mese scorso e si sussurrava che per un motivo o per l’altro potesse essere arrivata la fine per la storica serie WB/CW.  Ma ora arrivano buone notizie per i fans anche dall’America. Infatti ieri il canale CW ha comunicato il rinnovo della serie per una decima stagione.

La situazione si fa, invece, serie per la serie fantasy La spada della verità.

Smallville era stato spostato a partire da questa stagione al venerdì sera, serata tradizionalmente ostica per la rete. Si temeva che lo spostamento potesse essere una spada di Damocle per la serie, sopratutto visto anche l’indecisione del protagonista Tom Welling sul continuare o meno l’impegno.
Nonostante questo ha portato a casa risultati lusinghieri che hanno convinto tutti ad andare avanti.

Dal 15 marzo, col ritmo di una puntata a settimana, il canale premium di Mediaset Steel proporrà la prima parte della nona stagione di Smallville.
Le prime 12 puntate della stagione (che è ancora in onda negli USA) andranno in onda fino al 31 maggio.

Nel frattempo continua la messa in onda in chiaro dell’ottava stagione, tutti i pomeriggi lavorativi su Italia 1 fino al 12 marzo.

Passiamo a La spada della verità. La serie negli USA va in onda in “syndacation“, ovvero non ha un network fisso ma è venduta direttamente alle affiliate locali. Fino alla fine degli anni ’90 telefilm inediti in syndacation erano maggiormente diffusi rispetto ad ora (ricordiamo Baywatch, Xena ed Hercules per esempio durante lo scorso decennio). Ora il genere non è molto gettonato (costi troppo elevati) e Legend of the Seeker è l’unica offerta di un first run drama in syndacation.

Il problema attuale per La spada della verità è che il Tribune Company (che possiede svariate televisioni locali in cui La spada va in onda) non ha intenzione di riacquistarlo per la prossima stagione.
La palla passa ora nel campo degli ABC Studios che producono e distribuiscono la serie. Continueranno a proporla sperando di trovare nuove stazioni che lo trasmettono oppure facendo a meno delle reti Tribune?
Meno reti, vuol dire meno copertura e di conseguenza meno ascolti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: