Skip to content

BEPPE BIGAZZI SOSPESO DALLA PROVA DEL CUOCO: INSEGNAVA COME CUCINARE E MANGIARE GATTI

15 febbraio 2010

https://i1.wp.com/www.medoliva.it/upload/USERFILE40056_7253935.jpgA volte a leggere talune notizie si rimane davvero senza parole. L’impossibilità di seguire secondo per secondo tutto ciò che accade ogni giorno in televisione è cosa buona soprattutto se dovessimo, malauguratamente, incappare in questo tipo di fatti che lasciano, come già detto, senza parole. Succede che qualche puntata fa, a La prova del cuoco, il programma condotto con discreto successo da Elisa Isoardi, andasse in onda il solito angolino di Beppe Bigazzi dedicato ai consigli per le telespettatrici in cucina. Bigazzi è un arzillo protagonista del programma, messosi in evidenza negli anni passati più per i doppisensi (voluti o meno) con Antonella Clerici più che per una particolare empatia con lo staff e il pubblico a casa, al di là dell’effettiva preparazione in materia. Il toscanaccio difensore della mitica farina di Manitoba si è lanciato, provocatoriamente o meno, in un’arringa a difesa del mangiare gatti. Sì, proprio gatti. Sbigottita la faccia della Isoardi, scandalizzato il pubblico a casa, le conseguenze non si sono fatte attendere. Beppe Bigazzi è stato sospeso da La prova del cuoco: questo infatti quanto pubblico oggi da Leggo.
Un «episodio inaudito per la televisione pubblica. Invierò una lettera all’Autorità Garante e al Direttore generale dell’Azienda. Massima severità nei confronti dei responsabili». Lo afferma in una nota il sottosegretario alla Salute, Francesca Martini, in merito alla trasmissione televisiva ‘La prova del cuoco’ in onda su Rai1 in cui è stata esaltata la bontà della carne di gatto incoraggiandone il consumo. «Quanto accaduto durante una trasmissione in onda su un canale televisivo del servizio pubblico è di una gravità assoluta. Mi riservo di intraprendere ogni azione del caso e scriverò all’Autorità Garante e al Direttore generale dell’ Azienda affinchè vengano presi provvedimenti severi di fronte a dichiarazioni non solo illecite ma anche lesive di una sensibilità, fortunatamente sempre crescente, dei cittadini nei confronti degli animali». I gatti sono animali d’affezione tutelati dalla legge 281 del 1991 che nell’ art.1 comma 1 recita: ‘Lo Stato promuove e disciplina la tutela degli animali di affezione, condanna gli atti di crudeltà contro di essi, i maltrattamenti ed il loro abbandono, al fine di favorire la corretta convivenza tra uomo e animale e di tutelare la salute pubblica e l’ambientè. Inoltre la Convenzione europea di Strasburgo per la protezione degli animali da compagnia reca norme particolarmente severe per la loro protezione, ricorda Martini. «Ai responsabili di quanto accaduto – riferisce Martini – potrebbe venire imputato il delitto di istigazione a delinquere previsto dall’art. 414 del Codice Penale, in quanto l’art. 544-bis dello stesso Codice Penale sancisce che ‘chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona la morte di un animale è punito con la reclusione da tre mesi a diciotto mesì». «La magnificazione della bontà della carne felina e l’ incoraggiamento al suo consumo, tanto più in una trasmissione di grande ascolto – conclude il sottosegretario alla Salute – rappresentano l’esaltazione di un fatto di reato poichè tale condotta è di per sè idonea all’ imitazione».

38 commenti leave one →
  1. mariamy permalink
    15 febbraio 2010 19:50

    Io AMO i gatti, ma non sono d’accordo con la sospensione di Bigazzi dal programma.
    Ho un coniglio e lo amo, è la mia vita, però sento sempre in tv di ricette su come cucinare conigli! Il coniglio non è un animale da tutelare e proteggere? Purtroppo si sa che ci sono persone che mangiano gatti, cosi’ come ci sono persone che mangiano cani e conigli. E i cavalli? Come si può mangiare un cavallo? Considerato assieme al cane come il migliore amico dell’uomo!
    Quindi finiamola!!! Se ne sentono e vedono di crudeltà contro gli animali (purtroppo), e vi accanite con Bigazzi!!! Mah…. Preoccupatevi di cose più serie! Per esempio perchè non fate in modo di tutelare tutti i cani e gatti randagi che vivono nella strada esposti a mille rischi?????
    BIGAZZI, io (come tantissime altre persone), SONO DALLA TUA PARTE!
    Spero che lo riprendano in trasmissione altrimenti NON GUARDERO’ PIU’ LA RAI!!!!!!

    • lilla permalink
      15 febbraio 2010 20:25

      Intanto il mangiare cani conigli gatti cavalli è cara amica una questione soprattutto di cultura, ci sono Paesi in cui si mangiano i vermi e le cavallette e altri in cui guai toccare una vacca anche se milioni di persone muoiono di fame e altri ancora dove è proibito mangiare carne di maiale quindi vedi Mariamy tutto sta nella storia, negli usi e costumi, da noi il coniglio è da poco diventato animale di compagnia domestica, mentre cani e gatti lo sono per eccellenza perciò il problema sta tutto qua. Personalmente ho un bel micione e inorridisco all’dea che uno sei suoi simili venga consumato a pasto, idem per un cane, in Cina invece sono una prelibatezza! Perciò quando si usa uno strumento pubblico come la televisione bisogna anche stare attenti a come esprimersi a seconda del contesto ambientale dove ti trovi se tu sei dalla parte di Bigazzi niente in contrario, personalmente non lo sono e come me tantissimi altri quindi se il personaggio in questione non ha saputo comportarsi nel modo adeguato ritengo giusto che venga allontanato e rifletta anche perché ormai siamo al punto che ognuno può permettersi di dire qualsiasi cosa senza tener conto del rispetto per il prossimo.

      • mariamy permalink
        17 febbraio 2010 03:49

        Ciao Lilla. Anche io inorridisco al pensiero che si possano mangiare i conigli, lo stesso per i gatti , i cani e i cavalli. Però la realta è purtroppo questa.
        I gatti li mangiano anche al nord, non solo in Cina.
        Bigazzi non è che ha detto “torturiamo i gatti” oppure “odio i gatti” o cose del genere… Ha parlato di una ricetta. Ma io sento ogni giorno ricette sui conigli. Purtroppo non possiamo farci niente nè io nè te.
        E poi se si dovessero condannare tutte le persone che dicono cose sbagliate in tv penso che non esisterebbe più la tv stessa. Basti dire tutti i programmi “spazzatura” che non fanno altro che lanciare messaggi diseducativi soprattutto per i più giovani.

    • silvia permalink
      15 febbraio 2010 20:44

      Ma han fatto bene è pure antipatico!!

    • Lyv permalink
      16 febbraio 2010 12:33

      Io invece avevo smesso di guardare la Prova del cuoco proprio a causa di Bigazzi e della sua antipatica volgarità, ora riprenderò a seguire il programma. Era ora che lo mandavano via!

  2. 15 febbraio 2010 22:42

    CONTETISSIMA che lo hanno cacciato bigazzi è troppo antipatico, vorrei pero che fosse mandata via anche la moroni, anche lei grande falsaaaaa.spero che ritorni antonella alla suaaa pdc. via sti falsi.

  3. Anita permalink
    16 febbraio 2010 05:18

    Finalmente vi siete sbarazzati del Bigazzi (oppure Bi-gatti?) !!! La sua arroganza oltrepassava gia’ i confini del buon senso. Certo si trovava bene con la Clerici (stessa pasta) ma con la Isoardi non faceva buona coppia. Se volete completare il lavoro a favore del buon nome del programma mandate via anche il maestro Gianfi che sta diventando sempre piu’ antipatico.

  4. stefano permalink
    16 febbraio 2010 10:31

    quando si usa uno strumento pubblico,bisogna stare attenti a quello che si dice per non turbare le delicate suscettibilita’ delle gentucola?cos’ha ha detto di sbagliato Bigazzi?se vuoi coccolarti qualunque animale te lo coccoli se vuoi mangiartelo te lo mangi,o solo perche’ quella specie non ti “ispira”affezzione allora vabbe’ mangiamola,quelll’altra no!per carita’ e’ cosi ccccarrrino,tteeennnneeerooo,delllicccattto,non e’ giuuuusstoooooo.

    • lilla permalink
      16 febbraio 2010 12:40

      Povero Stefano non hai capito niente, io parlo di usi costumi della nostra società e delle altre nei vari Paesi del mondo e sono ben lieta di essere definita gentucola, sempre meglio di arrogante, ignorante e insensibile..

      • Francesco permalink
        16 febbraio 2010 17:42

        Se la cultura deve essere una gabbia di ipocrisia (“è così, perchè così è stato!”), meglio essere “ignorante, arrogante e insensibile”… anzi, se devo dirla tutta è proprio con un certo livello di sensibilità intellettuale che si riesce a mettersi in dubbio e magari crescere un po’; considerato che la cultura italiana attuale è ridicola, a maggior ragione farci affidamento è totale non-sense. Meglio guardare le smorfie di dolore della d’Urso quando invita malati terminali alla sua trasmissione? E’ per gente sensibile questo? Meglio fomentare lo stereotipo dell’omosessuale al grande fratello? bah… Sinceramente non fremo dalla voglia di mangiare gatti, ma sono abbastanza intelligente da non morire interiormente perchè Bigazzi ha parlato di carne di gatto. (Appurato anche che abbia detto una stronzata, è davvero il pelo nell’uovo rispetto alla media di ciò che sento.) Al telegiornale si parla ad ogni ora ti taluno che stupra taluna, la uccide, la taglia a pezzi e se la mangia, ma soprattutto di morti in guerra, disastri ambientali… perché questo non è da condannare? Questo non urta la sensibilità individuale? …ah già! Ma stupri e guerre parte della nostra società, della nostra “cultura”, dunque la sensibilità non può essere urtata giusto?
        Trovo tutto questo accanimento davvero sconcertante, considerato soprattutto che il popolo italiano HA BISOGNO di essere scosso e di svegliarsi un attimino. Parola di uno che di doversi riconoscere in “pizza, mandolino e mafia”, politici criminali e presentatrici lobotonizzate si è un po’ rotto (…della pizza no in realtà🙂 ).

  5. Alberto permalink
    16 febbraio 2010 12:53

    Un coglione di meno sui nostri teleschermi. Beppe Bigazzi valeva pochino come enogastronomo e non si sapeva che cosa ci facesse veramente in TV. Adesso s’ è dato la zappa sui piedi e si è autoeliminato. FINALMENTE!!!

  6. Chiara permalink
    16 febbraio 2010 14:30

    Vergognoso…Cucinassero lui!

  7. manuela permalink
    16 febbraio 2010 15:02

    Anche io come tante persone non hanno gradito l’espressione del sig Bigazzi (anche io posseggo un gatto!!) ma da lì a metterlo in croce o sospenderlo per questo non sono d’accordo, magari si doveva presentare davanti alle telecamere e chiedere scusa!!
    E allora cosa dovremmo dire quando si vedono le baleniere giapponesi che massacrano in diretta sotto gli occhi del mondo e dei tg questi poveri animali dove gli unici che contrastano quei ” bastardi” sono quelli di GREENPEACE!!!! oPPUREQUELLI CHE AMMAZZANO LE POVERE FOCHE??
    aLMENO IL SIG Bigazzi ha solo offeso gli amanti gattofili, ma non penso che odi gli animali!!!

    • mariamy permalink
      17 febbraio 2010 03:22

      Appunto! Brava Emanuela hai detto bene!
      D’accordissimo con te!
      E cosa vogliamo dire della corrida? Dove torturano quei poveri tori per poi ucciderli?
      Si vedono orrori sugli animali a non finire e vi accanite con Bigazzi!!!!!

  8. filostrato permalink
    16 febbraio 2010 15:56

    un povero coglione e nint’altro. esperto dell’ultimora, stronzologo improvvisato, personaggio macchietta da due lire, vecchio arteriosclerotico senza più cervello.

    • mariamy permalink
      19 febbraio 2010 18:59

      Caro filostrato a te il cervello ti ha abbandonato già da tempo!
      BIGAZZI SI che ne ha di cervello! E’ un uomo colto forse pure troppo per VOI BIGOTTI FALSI MORALISTI!!
      Voglio vedere TE alla sua età!
      TU SI che sarai un vecchio arteriosclerotico divorato dall’ignoranza!!!!

  9. genoveffa fofi permalink
    16 febbraio 2010 16:05

    A parte l’indubbia antipatia di quell’arterios, certo l’errore non è nell’affermare che ci sono culture culinarie diverse e che in tempo di bisogno la gente si mangiasse topi, cani, gatti, umani etc. ma nel dirlo con la spocchia e l’arroganza di chi sa che verrà attaccato e assume un provocatorio atteggiamento di difesa. Queso è il problema ed è un problema grosso se parli in quella fascia oraria davanti a migliaia di persone prendendo un sacco di soldi. È quindi sacrosanta la decisione di mandarlo via. Ora finalmente potrà dedicarsi al gioco delle bocce o a portare a spasso i nipotini, sempre che questi non lo mandino a cagare prima.

    • Laura permalink
      21 febbraio 2010 16:20

      Molte persone anziane posso confermarti che il gatto in umido veniva mangiato in tempo di guerra e non era certo cattivo, ma mica lo mangiano oggi. Lui non ha incitato a tornare a casa e uccidere i propri gatti!Anche i conigli, un tempo solo animali da macello, oggi sono diventati animali domestici presenti in tantissime case ma non è che chi consiglia come cucinare il coniglio venga sospeso! Spero che Bigazzi torni presto in trasmissione e nel frattempo, mentre gioca a bocce con i nipotini, tu incomici a diventare vegetariana.. magari cara Genoveffa anche il tuo aspetto migliorerà..😉

  10. fra permalink
    16 febbraio 2010 20:22

    Tralasciando l’inciviltà del mangiare cani e gatti in questi giorni si sta discutendo in parlamento(ebbene si FORSE qualcosa la fanno) un decreto per proibire la carne da macello! Questi sono animali da compagnia che non dovrebbero essere usati come animali da allevamento..saluti

  11. lilla permalink
    17 febbraio 2010 13:06

    Lo sai Francesco che CONCORDO pienamente con te, dici delle cose giustissime e ritengo che allo stato attuale finalmente iniziano tutti ad esserne consapevoli però intanto cominciamo .. dal pelo nell’uovo … e speriamo poi di continuare con cose molto, ma molto più serie

  12. franko permalink
    17 febbraio 2010 21:05

    E’ facile criticare e sospendere se non si e’ mai provata la FAME

    franko

  13. 18 febbraio 2010 01:05

    jfdhchjdjdfjcfnvncxn

  14. 18 febbraio 2010 10:44

    oggi giorno vengono macellati miglioni di conigli, polli, vitelli agnelli e quntaltro che vanno a finire nei nostri piatti che ne dite poi de caprioli o la famosa polenta con gli uccelli ,bigazzi a ricordato che un tempo qundo c’era la fame la gente mangiva di tutto mi dissocio a tutti i commenti sgradevoli su bigazzi che io stimo e sono molto solidale con lui in qusto provvedimento preso nel sospenderlo dalla trasmissine ,è veramente una cosa inaudita .

  15. Fede permalink
    18 febbraio 2010 15:04

    La carne è stopposa, non lo consiglio. Molto meglio un buon coniglio.

  16. 18 febbraio 2010 15:31

    SONO CONTENTA che lo abbiano cacciato, è una persona estremamente sgradevole sto Bigazzi. concordo a pieno sul fatto che chi uccide questi poveri animali dovrebbe fare la sessa fine è una vergogna che il parlamento non fa niente per questo scempio che si vede in giro. BASATA ANCHE IN TV DI VEDERE COME CUCINARE CONIGLIO E COMPAGNIA BELLA. DOVREBBERO PERO CHIUDERE ANCHE GLI ALTRI CANALI CHE PARLANO DI CUCINA QUANDO PARLANO DI TUTTI GLI ANIMALçI CHE UCCIDONO.

    • Laura permalink
      21 febbraio 2010 16:11

      Spero che tu sia veghana allora, altrimenti predichi bene e razzoli male..

  17. 18 febbraio 2010 15:35

    VIA ANCHE LA SCALDALETTO DELLA ISO, mi viene maldistomaco a scrivere sto nome, via anche la moroni e tutta la compagnia BELLA. rivoglioantonella laaa suaaaaaaaa pdc.

  18. 18 febbraio 2010 15:43

    sONO D’ACCORDISSIMO CON QUELLO CHE HA DETTO FRANCESO, PER I POLITI POI PENSO CHE A LORO NON GIENE FREGA NIENTE , PERCHE LORO SONO I PRIMI CHE GONGOLANO SU TUTTO QUELLO CHE STA SUCCEDENDO NEL MONDO. RIGUARDO ALLE PRESENTATRICI OGGI IN TV ORMAI SI VEDONO IN GIRO SOLO RIFATTE, LOBOMIZATE , SCALDALETTO E TRANS……… E IO SINCERAMENTE NON GUARDO QUASI PIU NIENTE IN TV. sONO POCHE LE PERSONE IN TV CHE SA FARE IL SUO MESTIERE, PER ME UNA è ANTONELLA CLERICI.

  19. franko permalink
    18 febbraio 2010 20:09

    ama i gatti e ammazza la gente…..

  20. Sara permalink
    19 febbraio 2010 05:18

    FILOSTRATO
    IL COGLIONE DA DUE LIRA E SENZA CERVELLO SEI TU
    L’UNICA PERSONA INTELIGENTE DELLA PROVA DEL CUOCO ERA BIGAZZI
    SOLTANTO UN IGNORANTE COME TE PUO ESSERE CONTRO BIGAZZI

    • mariamy permalink
      19 febbraio 2010 19:01

      BRAVA SARA! perfettamente d’accordo!

  21. Sara permalink
    19 febbraio 2010 05:24

    GENOVEFFA
    SEI TROPPO IGNORANTE E STUPIDA. SCHIF…
    GENTE COME TE NON CONTANO, SEI NULLA
    BIGAZZI L’UNICA PERSONA INTELLIGENTE DELLA PROVA DEL CUOCO, MA PER TECHE SEI IGNORANTE, NON E POSSIBILE CAPIRLO.

  22. vittorio permalink
    19 febbraio 2010 18:53

    RIDATECI BIGAZZI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  23. Laura permalink
    21 febbraio 2010 16:09

    L’unica vergogna è l’ignoranza di chi l’ha sospeso. Bigazzi non ha portato un gatto scuoiato e insanguinato in trasmissione! Bigazzi ha riportato un proverbio noto in Toscana, dove nel Val d’Arno fra gli anni ’30 e ’40 si mangiava il gatto. Erano tempi di fame e ristrettezze economiche. Ma a quelli che lo criticano tanto, chiedo: voi sapevate questo? e sapete che anche a Bologna negli stessi anni passava nelle strade il “gatter” che raccoglieva i gatti in un sacco per vederli perché sarebbero stati acquistati e mangiati? Anche nei pressi di Piacenza in alcune osterie si mangiava fino a pochi anni fa la polenta con asino o anche gatto in umido.
    Lui ha riportato solo fatti; gli ignoranti sono gli altri, non lui che si è laureato con lode, è stato direttore generale di ENI e amministratore delegato di AGIP, nonché cavaliere della Repubblica e valido giornalista! Gli ignoranti studino storia e riflettano.

    Laura

  24. Sara permalink
    22 febbraio 2010 00:52

    LAURA CI VUOLE MOLTA GENTE COME TE E COME BIGAZZI IN ITALIA. PECATO, CHE L’IGNORANZA SIA COSI FORTE IN QUESTO BEL PAESE.NEGLI USA DICONO CHE CI SONO MOLTI IN ITALIA COL CERVELLO PICCOLO.

    • Anonimo permalink
      22 febbraio 2010 10:33

      Grazie mille, Sara! Dico solo che a volte bisognerebbe essere molto più openminded nel nostro Bel Paese! saluti

  25. lorenriva permalink
    25 febbraio 2010 16:57

    Bigazzi non ha fatto altro che commentare ciò che accadeva tanti anni fà. Anche mio nonno ricordava ( si parla degli anni 1915/1918), che erano anni duri, e capitò che un gatto nero della zona (il gatto era di un suo vicino) si intrufolava spesso in cantina e andava a mangiare e mordicchiare i salumi (salsicce e salami freschi appena insaccati). Questo capitava tutti gli anni appena insaccavano le carni di maiale e le conservavano in cantina. D’accordo col vicino presero il gatto, lo uccisero e se lo mangiarono ben cotto in allegra compagnia. Il vicino padrone del gatto con la pelle del povero micio dopo averla conciata a dovere si fece un bel bavero di color nero per il suo cappotto. Quindi il Sig. Bigazzi non ha detto nulla di strano. Stimo molto il Sig. Bigazzi, perchè sa di tutto, mentre noi oggi viviamo in un mondo falso e di plastica dove tutto è bello e sano, ma questo è falso, ce lo fanno intendere solo degli ipocriti. Spero solo che il grande Bigazzi torni a far conoscere alla gente le verità di un tempo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: