Skip to content

IO CANTO: IL PIU’ GRANDE PLAGIO DELLA STORIA DELLA TV CHE SCOPRE CHRISTIAN IMPARATO (CONTERRA’ VIDEO DELLA PUNTATA DEL 13/02/2010)

13 febbraio 2010

In occasione dell’uscita della compilation di Io canto, cogliamo l’occasione per farvi leggere la nostra impressione sulla trasmissione e sulla più grande stellina che ha scoperto: Cristian Imparato.

Una delle operazioni commerciali più criticate di questi ultimi tempi è stata la trasmissione sulle frequenze di Canale5 di Ti lascio una canzone. Il programma, portato al successo su Raiuno da Antonella Clerici, è stato praticamente ‘trasportato’ sull’ammiraglia Mediaset con la sola accortezza di cambiarne il nome in Io canto. In realtà, se si fosse potuto, Gerry Scotti, il vecchio buono ‘zio’ di Mediaset trasformatosi in un arrogante e poco umile ‘mostro’ che si è cimentato alla conduzione del talent, avrebbe preferito intitolarlo alla stessa maniera. Il tutto ha ovviamente scatenato le ire della conduttrice riccioluta di Raiuno, che ha rivendicato la maternità del programma. Insomma, un grande groviglio dal quale sembra difficile uscirne. Sostanzialmente non c’è da commentare niente. Non ci sono da commentare le dinamiche, essendo copiate da Raiuno. Non c’è da commentare il canovaccio, non c’è da commentare l’apparato scenografico (anch’esso copiato), non c’è da commentare la giuria (buona parte è prelevata da Raiuno, in primis Cecchetto). Al massimo ci sarebbe da criticare Gerry Scotti, che non riesce ad aver quel rapporto paterno con i bambini così come, grazie anche all’esperienza del dietro le quinte all’interno di un convento che fa socializzare fra loro i ‘concorrenti’, avviene in Ti lascio una canzone, dove la Clerici ha trovato una vera e propria palestra per diventare madre.

Ma se c’è un merito che possiamo attribuire a Io canto, oltre al fatto che ha stabilizzato gli ascolti della serata del sabato di Canale5 dopo il calo vistoso de La Corrida nel 2009, è quello di aver scoperto una nuova ‘stellina’ della musica che porta il nome di Christian Imparato. Lo conosceranno e lo ameranno quei 5 milioni di telespettatori che ogni sabato preferiscono piccole grandi star a famose star riciclate in versione danzante. Christian è un ragazzino di tredici anni che dopo aver eseguito magistralmente tre settimane fa Adagio, portata nuovamente al successo negli ultimi tempi da Lara Fabian. Da lì in poi, gruppi su Facebook, forum, pagine dedicate al ragazzino che già ha i vezzi da star (gestualità, acuti), non si contano. Nell’ultima puntata ha duettato con Charice Pempengco, altra baby star conosciuta a livello internazionale (altro motivo di plagio, visto che aveva già partecipato a TLUC?). Vi proponiamo alcune esibizioni di Christian, in attesa di quelle di stasera, ossia del 13/02/2010:


11 commenti leave one →
  1. gae permalink
    31 gennaio 2010 19:40

    Cristian è eccezionale, vorrei vederlo in turné mondiale

  2. CARMEN permalink
    6 febbraio 2010 22:05

    cristian sei un mio fan 6 bellssimo

  3. anna permalink
    11 febbraio 2010 18:54

    Non ho parole!! ho 54 anni mi chiamo Anna ho 2 figli ,grazie di aver scoperto un vero talento,dopo tanti scandali, intrighi a livello politico, il lavoro che non gira….sono stufa,
    almeno mi conforta l’idea che il mondo futuro sara’ nelle mani di questi bambini oggi e uomini domani con tanto talento e umilta’..
    Grazie piccolo CRISTIAN UN BACIO

  4. mari permalink
    13 febbraio 2010 23:28

    a me invece preoccupa e non poco il successo effimero di questi bambini, mi chiedo se poi non sfonderanno dopo che sono stati portati alle stelle che fine faranno?io onestamente schifo chi sfrutta questi bambini per logiche televisime ma ancora di piu fanno ribrezzo certi genitori che permettono tutto ciò! naturalmente il mio dissenzo vale per tutti i programmi dove ci sono bambini .

  5. Nessuno permalink
    14 febbraio 2010 00:14

    caro giornalista poco informato sui fatti,
    Vorrei chiarirle il fatto che nessun plagio è stato commesso dal presentatore Gerry Scotti e Mediaset.
    Il programma non è stato copiato da Rai uno, ma semplicemente acquistato, dal momento che la rai non poteva riproporlo per mancanza di “fondi”..(mi chiedo dove vanno i soldi del canone che paghiamo e in aggiunta i soldi delle pubblicita)
    Quindi, non è una copia, ma lo stesso programma!
    Il commento andrebbe fatto alla Clerici, che si presentava con le tette di fuori in una trasmissione di bambini appunto…pensava di allattarli?

  6. Nessuno permalink
    14 febbraio 2010 00:21

    RomaTi lascio una canzone, il fortunato programma di Raiuno condotto da Antonella Clerici ha un padre, Roberto Cenci. Che è uno storico regista di Mediaset dove ha lavorato, tra l’altro, per Amici, Peter Pan e da marzo, di nuovo con Paolo Bonolis, per Ciao Darwin. Ora il Biscione gli ha proposto un vantaggioso contratto di esclusiva e lui s’è trasferito di corsa a Cologno Monzese (complici anche le titubanze Rai: «Avevano deciso di non trasmettere più lo show da Sanremo senza farmi sapere nulla…») dove ha traslocato anche il programma di talent show dedicato ai ragazzi dai 7 ai 15 anni che andrà in onda, da questa sera e ogni sabato, su Canale 5 condotto da Gerry Scotti. Io canto vedrà, sotto la direzione artistica di Cenci, giovani interpreti provenienti da scuole di canto di tutta Italia, che si esibiranno dal vivo con i brani più celebri. Ma se Io canto, come ammette il suo ideatore e regista, «non si discosterà completamente dall’originale» presenta comunque delle delle novità: «I giurati potranno portare un interprete in finale anche senza il televoto e nella settima e ultima puntata il miglior giovane talento avrà la possibilità di vivere un’esperienza unica: un mese in una scuola di canto in Usa, accompagnato da David Foster, uno dei più grandi produttori musicali al mondo».
    Ci sarà una giuria di qualità composta da due grandi esperti (questa sera Claudio Cecchetto e Katia Ricciarelli), e da presenze d’eccezione come Ornella Muti e Claudio Amendola. Sul palco poi saliranno ospiti che duetteranno con i piccoli artisti. In questa prima puntata sarà la volta di Albano, Francesco Renga, Marco Carta e Karima.
    Insomma Mediaset ha fatto le cose in grande. E la Rai, che manderà in onda non ha gradito. «Alcuni dicono che somigli molto a Ti lascio una canzone, altri dicono che sia una copia. Vedremo, ma tendenzialmente chi guarda la tv preferisce l’originale alla copia». Così su Io canto il direttore di Raiuno, Mauro Mazza, al quale ha replicato prontamente Gerry Scotti. «Non è solo somigliante, è “quello” – dice senza girarci attorno il conduttore, da lunedì di nuovo in onda anche con Chi vuol essere milionario – l’autore e regista, Roberto Cenci, si è portato dietro tutto il suo know how, praticamente sei mesi di audizioni fatte. Diciamo che è stata una gentilezza nei confronti della Rai cambiargli il nome».

    • 14 febbraio 2010 00:43

      Se io, X, metto in vendita un’automobile ed una persona Y la compra, non posso più usufruirne. E’ impossibile, quindi, che la guidiamo a giornate alterne, un po’ io X e po’ un Y.

      Visto che Ti lascio una canzone andrà REGOLARMENTE in onda il 27 marzo, è innegabile che il programma non è stato affatto comprato da Canale5. D’altronde, se così fosse, perché non utilizzare lo stesso titolo, cosa accaduta per esempio per La Talpa passata da Raidue a Italia1?

      A dare manforte a ciò che dico, l’articolo che tu stesso hai riportato. Se hai acquistato un programma, perché apportarne modifiche?

      IO CANTO E’ UN PLAGIO.
      Almeno fin quando non ci venga detto che:
      – o sia stato fatto un accordo tra Rai e Mediaset;
      – o ci siano azioni legali intraprese dalla Rai nei confronti di Cenci e Canale5 di cui non siamo a conoscenza.

      Ciao e a rileggerti.

  7. MARCELLO permalink
    14 febbraio 2010 14:45

    Sei grande,
    questo è un vero spettacolo di musica , altro chè San Remo almeno il vero talento di ragazzi non è condizionato dai soldi.
    Seguita ad amare la musica, nel modo che la trasmetti,
    a chi ti ascolta.
    Marcello e Augusto

  8. 1 dicembre 2011 16:39

    sei grande

  9. ANNA permalink
    14 febbraio 2012 17:57

    IO CANTO E’ UN PROGRAMMA TROPPO BELLO , SEGUO SEMPRE TUTTE LE PUNTATE. BELLISSIMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO.

  10. ALDO permalink
    23 maggio 2012 19:01

    peccato che il programma rai fosse un progetto di roberto cenci e non di antonella clerici che oltre che fare la matrona non sa.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: