Skip to content

DOMENICACINQUE: È DAVVERO TUTTO DA BUTTARE? GIUDIZI E COMMENTI A DISTANZA DI DUE MESI

9 novembre 2009

DOM6Sono passati quasi due mesi da quando, timidamente, fece il proprio debutto nella domenica pomeriggio di Canale5 quel contenitore a base di infotainment intitolato DomenicaCinque, con il “cinque” finale sulla scia della maggior parte dei programmi che occupano il daytime della rete. A distanza di quasi due mesi è possibile tirare un po’ le somme e capire se effettivamente il programma si è evoluto, se ha conquistato una sua autonomia, se il pubblico ha gradito. Cominciamo col dire che le aspettative per il programma erano davvero bassissime. Il nostro caro “tele-mostro”, infatti, si era messo in luce per la volontà di contare su nomi tanto vicini al mondo del trash. Conseguentemente metterci il piede dentro, “azzupparci il pane”, era quanto di più facile e possibile fare. Non si può non dire che questo sia accaduto più e più volte ma bisogna cercare di scindere il trash“artefatto” da quello naturale, evoluto, pasciuto.

DomenicaCinque è trash? Domanda non semplice a cui rispondere. DomenicaCinque, innegabilmente, è un programma che fa opinione. E’ un contenitore finito il quale le agenzie riportano quanto accaduto in esso, che quindi ha il merito di tenere alta l’attenzione dei media. E’ la base su cui bisogna formare, costruire, la risposta alla domanda precedentemente formulata. Parlare di crocifisso negli uffici pubblici, parlare di abusi e violenze sulle donne, parlare di stupri, di omofobia, la domenica ad ora di pranzo è una scelta importante, difficile, al contempo “pretestuosa”. Questo forse è il difetto di DomenicaCinque. Se si volesse veramente mettere in piedi un contenitore che si dedichi alla riflessione di temi così scottanti della nostra attualità, e si vuol essere con la coscienza pulita, si cerca di evitare di ospitare persone dalla indole “fumantina” o che, all’interno di un ring, diventano tutti pugili pronti a scazzottare (spesso anche nel significato reale del verbo). Si affronta un problema per trarne una conclusione, delle riflessioni, per maturare o cambiare delle idee. A DomenicaCinque, nonostante lodevole sia l’iniziativa, si finisce spesso per non capirci niente, per avere le idee più confuse di prima o per assistere ai deliri degli ospiti, tanto da uscire, per usare il gergo scolastico, fuori traccia. E’ trash quella che è l’evoluzione di una discussione. E’ volgare, è urlata. Gli intenti, quindi, sarebbero anche buoni, ma bisognerebbe cercare di darsi e di mantenere un tono. Ecco perché è trash, perché sembra che la bomba scoppiata la si voglia comunque. Punto in negativo per il contenitore, allora.

Tuttavia, è da dire che il programma ha assunto una sua sembianza, ha una sua scaletta nota, ha affinato il proprio carattere e non è solamente il programma marchetta che possiamo vedere a Raiuno o quelli tematici di Raidue o di Raitre. C’è il caso della settimana, l’intervista, il momento musicale con la confessione del cantante di turno, lo spazio dedicato al Grande Fratello, momenti divertenti e di svago. Insomma tanti ingredienti che rendono comunque appetibile il piatto della domenica pomeriggio di Canale5. L’impressione è che DomenicaCinque sia una trasmissione su cui si può fare del buono e sano zapping, che consta di molti momenti mai morti. E allora sì che possiamo dire che la trasmissione di Barbara D’Urso è un successo. Non è una scontata e banale vetrina come lo era la Buona Domenica di ultima generazione, non è assolutamente e solamente un programma becero, è comunque scritto e studiato. E si vede. Gli ascolti, infine, a garanzia del tutto. Ieri oltre il 18% del pubblico televisivo nell’ostica fascia 15-18 ha preferito il programma alle altre forti offerte della domenica, segno che sta iniziano a creare una certa affezione nei telespettatori. E’ tutto da buttare, quindi?

8 commenti leave one →
  1. rashid permalink
    10 novembre 2009 11:10

    Si è tutto da buttare….cominciando dalle facce che fa Barbara D’Urso quando finge di commuoversi o quando chiama quel cretino di Corasson, CORASSSOOOON, terribile. Molto meglio Licia Colò, almeno si impara qualcosa.

  2. mari permalink
    10 novembre 2009 12:06

    incominciamo a buttare a mare la d’urso che non perdiamo niente! poi a ruota platinette che serve quanto il 2 di briscola , cominciamo a mettere persone serie ed educate per parlare di cose serie come il crocifisso,l’omossessualità ecc.facciamo sparire la santanche frustrata perche il marito l’ha mollata per la ex signora cecchi gori, mandiamo meluzzi da un bravo psichiatra che poverino soffre di schizzofrenia, sgarbi dio ce ne liberi, troviamo un lavoro serio alla signora tuttologa delle trasmissione la parietti, liberiamo quel poveretto di corrasson dalle grinfie della pazza. che rimane puo andare!

  3. 10 novembre 2009 19:29

    la d’urso sta riportando la domenica di qualita’, dopo gli anni bui della perego

  4. enrico permalink
    10 novembre 2009 21:04

    caro boia non penso proprio, era meno trash la perego. dai a domenica cinque ci sono insulti minacce e se fosse stato condotto dalla perego sareste qui a criticare. siate + umili + sinceri e meno di parte

  5. mari permalink
    10 novembre 2009 21:31

    boia direi alta qualità!una qualità di schifo che neppure la perego ci era arrivata con gf talpe e chiappe al vento

  6. 10 novembre 2009 22:02

    secondo me è un dibattito vivace, impregnato sui sani valori , che ci differenziano

  7. francesco permalink
    15 novembre 2009 16:13

    E viva Barbara, con la sua trasmissione risalta il meglio e il peggio e la verita’ che ci circonda coinvolgendo le persone mettendole a confronto, riportando la domenica con spettacoli ed inviti ai vip e persone comuni ad uno spettacolo di qualita’e pieno di divertimento ,e viva Platinet e Sgarbi persone molto inteliggenti che sanno fare e stare a una trasmissione e relazionarsi con le persone con qualche battuta piccantina ma inocqua.

  8. paolo permalink
    27 novembre 2009 07:29

    Eppure considero Berlusconi una persona intelligente, ma non gli capita mai di vedere questa stupidata? Ma quello delle previsioni del tempo si crede simpatico? Ma si rendono conto che questo è l’ inizio della fine? Ma non sarebbe meglio fare vedere dei vecchi film di Sordi,
    di De Sica, vedere quella faccia ipocrita della d’urso è una cosa che offende la nostra intelligenza

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: