Skip to content

LA TRIBÙ RINVIATA A DATA DA DESTINARSI (OSSIA CANCELLATA?)

19 settembre 2009

https://i0.wp.com/www.divertimento.it/fnts/divertimento/immagini/650x280/tribu_copy-9153106.jpgNon era mai capitato. Non era mai capitato che un programma fosse così combattuto in principio e non era mai capitata la necessità di parlare del funesto destino a cui è andato in contro (per evidenti negligenze da parte degli autori e dello staff al vertice della produzione della trasmissione) praticamente ogni giorno. Sta di fatto che è diventato l’argomento televisivo più chiacchierato degli ultimi tempi, ricevendo così una pubblicità assurda che, in questi casi, ha alta possibilità di divenire fortemente deleteria. Parliamo, naturalmente, del reality show di Paola Perego La Tribù – Missione India che, annunciata per il 23 settembre, con ben due rinvii alle spalle e due settimane di slittamento (quando ancora si parlava di Survivor come nuovo reality di Canale5 si era certi solamente della data di partenza, ossia l’8 settembre), va incontro al terzo spostamento di palinsesto e, a questo punto, ci sentiamo di accreditare fortemente la voce circa la cancellazione dell’intero progetto che ha portato i bilanci di Mediaset già sotto di due milioni di euro, evidentemente persi e buttati all’aria. La voce dello slittamento, che fa da preludio a quanto di peggio possa accadere ad un’intera produzione tv, è firmata Mediaset:

La partenza del nuovo programma di Canale 5 “La tribù-Missione India”, annunciata per mercoledì 16 settembre 2009, non avrà luogo nemmeno mercoledì prossimo 23 settembre per motivi tecnico-produttivi indipendenti dalla volontà di Mediaset. Lo apprendiamo da una comunicazione ufficiale del produttore indipendente Triangle Production a cui è stata affidata la realizzazione del programma.Pertanto mercoledì 23 settembre in prima serata su Canale 5 andrà in onda il film “E alla fine arriva Polly” con Ben Stiller e Jennifer Aniston.

A questo punto, viene naturale chiedersi quali possano essere le ripercussioni sull’intero gruppo di lavoro del programma. Lungimirante, a posteriori, la decisione di Paola Perego di non figurare nello staff autoriale, scagliando la sua maledizione su quest’ultimo. Per una volta non ha responsabilità, lei, quelle stesse che gli autori con un’idea raffazzonata ed una volontà di metterla in piedi ancor maggiormente tale devono obbligatoriamente assumersi e che graveranno sui loro percorsi lavorativi. Chi ci va a perdere? Mediaset, ovviamente, con i soldi che vanno via. Soldi che avrebbero potuto avere un differente utilizzo, come ad esempio una quarta edizione de La Talpa che, per quanto pure essa sfortunata, ha sempre trovato poi un suo equilibrio e una sua ragion d’essere. La tribù, quindi, è lecito aspettarsi di non vederla mai più. Per la gioia dei detrattori, ovvio.

2 commenti leave one →
  1. Fyve21 permalink
    19 settembre 2009 18:48

    Oramai questi rinvii stanno diventando patetici. Se la trasmissione non si può fare, punto e basta. La Perego accetti di stare in panchina per un pò e se ne riparlerà a Gennaio.
    Comunque che disorganizzazione per questo reality! Tutto all’ultimo momento..
    A questo punto, sarebbe davvero meglio non mandarlo in onda. Più flop che più flop non si può..dalle premesse!

    • 20 settembre 2009 10:47

      Il problema secondo non è manco la Perego, Fyve🙂
      E sinceramente non so neanche dove risieda!!! Questo programma è stato fatto veramente con i piedi… Certo è che adesso voglio vedere tutti gli autori che fine faranno…D:

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: