Skip to content

RAFFAELLA CARRA’: SE LA RAI MI VUOLE SONO A DISPOSIZIONE. PER ORA NON HO INCONTRATO NESSUNO

11 settembre 2009

E’ stata presentata ieri a Viale Mazzini la seconda edizione del programma “Il Gran Concerto” (da domenica 20 settembre alle 9.10, Raitre) che si propone di far conoscere la musica classica ai più piccoli. Conduce di nuovo Alessandro Greco, regia di Sergio Japino e autrice Raffaella Carrà, che in questo autunno televisivo è in panchina.

Nella conferenza stampa, la Carrà ha parlato a 360°, del programma, dei suoi rapporti con la Rai e della recente scomparsa di Mike Bongiorno.

Il Gran Concerto. “Mi sono vestita da Carrà ed eccomi qua a raccomandarvi un programma per i più piccoli che è una bomba, perché fa ridere, ed è commovente. I nostri sono bambini veri, raccolti nei centri estivi: quando vengono invitati sul palco, nell’Auditorium Toscanini di Torino, non sanno assolutamente cosa accadrà. Neanche stavolta ho rinunciato a qualche ‘carrambatina’. Al Campiello ho sentito il direttore generale Mauro Masi dire che la Rai dovrà seguire sempre di più la strada della cultura: sono contenta, Il gran concerto rientra in questa filosofia”.

I rapporti con la Rai. “Se hanno bisogno di me, basta che mi chiamino. Sono a disposizione. Ma non posso essere io ad alzare il telefono. Non voglio fare la star ma, di solito, sono i direttori a cercarmi per propormi qualcosa o, semplicemente, per conoscermi. Che dovrei fare? Telefonare e dire: ‘Buongiorno, sono Raffaella Carrà’. Quando mi chiamano, siccome sono una signora gentile, vado a incontrarli nel loro ufficio. Per lavorare ho bisogno di un direttore che creda in me ma, forse, una televisione fatta così non esiste più”.

“Non ho incontrato nessuno. Sono sempre stata una persona al servizio della tv, se hanno bisogno basta che si facciano sentire: con Sergio Japino e il mio team sono pronta a studiare un progetto. Se va bene, si realizza; altrimenti si butta nel cestino”. “Con tutte le cose che ho da fare, posso vivere serena lontano dalle telecamere. Non ho quella fissazione lì. Come conduttrice non mi va di andare a proporre un’idea, innanzitutto perché me la fregano – è già successo – e poi perché non voglio sentirmi dire che il palinsesto è già pieno. Non è orgoglio, è il mio modo di concepire la tv: amo la schiettezza. Non ho mia inciuciato in vita mia, invece adesso mi pare che gli inciuci siano all’ordine del giorno, non ho mai avuto padrini. Se lavoro da trent’anni è perché ho portato i risultati, con quelli sono andata avanti“.

Il ricordo di Mike Bongiorno. “Una colonna di Viale Mazzini, un signore gentile, dalla mentalità aperta, internazionale. Quanto conducevo Amore, il programma dedicato alle adozioni a distanza chiesi a Mike di andare in Libano per vedere come lavoravano le nostre onlus. ‘Ma Raffaella’, mi disse subito ‘io non voglio adottare nessun bambino’. Lo rassicurai: ‘Vai solo per un controllo’. Ma quando tornò da Beirut, mentre rivedevamo insieme i filmati, mi indicò una bambina: ‘La vedi? Mi si era aggrappata alla gamba, mi stringeva così forte che non ho potuto fare a meno di prenderla in braccio e adottarla a distanza’”.

12 commenti leave one →
  1. 11 settembre 2009 09:37

    Grande Raffa. Dimostra che lei in tv ci va per il piacere di farlo e che se la chiamano lei è sempre disponibile..
    E’ una istituzione!!!

    Complimenti Bubino per questo post!

  2. Bubino permalink
    11 settembre 2009 09:42

    Grazie Fyve e… forza Raffaella, ti aspettiamo con un nuovo programma su Raiuno.

  3. 11 settembre 2009 09:43

    A quanto pare però sembra che Mazza non sia disposto a rinunciare agli Angeli di Raiuno.😄
    Anzi, ora ne ha aggiunte di nuove.. vedi la Falchi!!! O.O

  4. Bubino permalink
    11 settembre 2009 09:51

    Dobbiamo ricordare a Mazza che la Carrà l’anno scorso invitò Lotito e tutta la Lazio in una puntata di Carramba ahah😛

  5. 11 settembre 2009 09:54

    Ahahahhah però mi sa che preferisce l’avvenente Falqui basta la parola (per cambiare canale).

  6. apologiato permalink
    11 settembre 2009 12:59

    io sono sempre dell’idea, che non è piu’ il tempo della sua tv

  7. Sal permalink
    11 settembre 2009 17:33

    Raffà all’ultma Carràmba non sembrava molto motivata!

  8. mino permalink
    14 settembre 2009 14:45

    sei e sarai sempre la numero uno seila diva delle televisioni a livello mondiale

  9. giuseppe permalink
    18 settembre 2009 23:00

    si parla di un possibile ritorno della carra’a gennaio 2010 con una nuova serie di carramba che sorpresa…sarebbe davvero straordinario…raffa, e’ inutile nasconderlo ma l’italia ti ama per davvero…

  10. giuseppe permalink
    18 settembre 2009 23:01

    grande raffa numero uno in italia

  11. 5 ottobre 2009 13:43

    io voglio che raffaella carra combatta e che non morira mai perche lei e una brava persona

  12. 5 ottobre 2009 13:44

    raffaella mi senti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: